PUNTO 5-Fiat prezza bond 2018 per 1,25 mld, tasso 6,625%

martedì 12 marzo 2013 19:02
 

(Aggiunge commento Elkann in quarto paragrafo)

di Gabriella Bruschi

MILANO, 12 marzo (Reuters) - E' Fiat, attraverso la sua controllata Fiat Finance and Trade, la prima corporate italiana a raccogliere fondi, per 1,25 miliardi di euro, sul mercato dei capitali dopo le elezioni politiche italiane di fine febbraio e il downgrade da parte di Fitch della Repubblica di venerdì scorso.

La casa automobilistica ha lanciato stamane un bond 'high yield' a 5 anni (scadenza 15 marzo 2018), prezzato nel pomeriggio in modo da offrire un rendimento del 6,625% , pagando un premio di circa 40 punti base sul bond che la stessa Fiat ha sul mercato secondario con la stessa scadenza.

Positiva la risposta degli investitori, con ordini per ben 7,25 miliardi.

"Bisogna leggerla come la fiducia che i mercati danno a quello che Fiat e Chrysler stanno facendo. È un'ottima notizia" ha commentato in serata il presidente di Fiat John Elkann.

"Si era partiti stamane con una prima indicazione del rendimento con un premio di 100 punti base sopra il vecchio bond 2018, anche vedendo come erano andate le ultime emissioni in ambito europeo, ma l'esplodere dei book ha consentito la riduzione di tale spread" dice una delle banche.

Né l'incertezza politica emersa dal voto, né il downgrade di Fitch sull'Italia hanno rallentato il passo degli investitori alla ricerca di nuovo rendimento. "Come del resto ha anche detto Mario Draghi la scorsa settimana, le vicendo politiche italiane sono trascurate dai mercati in questo momento" dice un dealer.

La prima ipotesi di rendimento stamane all'apertura dei book era di 'area 7%', ovvero di 'area 605 punti base sul midswap', poi rivista a 6,75% +/-0,125%. Il bond è stato poi collocato a 569,4 punti base sul tasso midswap.   Continua...