Btp in rialzo in clima di attesa, spread a nuovo minimo post voto

venerdì 8 marzo 2013 13:24
 

MILANO, 8 marzo (Reuters) - - Mattinata positiva per i Btp,
con gli investitori che sembrano per il momento mettere in
secondo piano l'incerto quadro politico nazionale per
concentrarsi invece sui segnali positivi arrivati dall'economia
globale, in particolar modo statunitense, che spinge a
scommettere sugli asset più rischiosi.
    "Gli scambi sono veramente limitati, la gran parte degli
operatori resta alla finestra in attesa di capire se si riuscirà
a formare un governo o si andrà ad elezioni", dice un dealer da
Milano. 
    A sostenere l'obbligazionario italiano anche le
dichiarazioni del presidente della Banca centrale europea Mario
Draghi secondo cui, nonostante l'impasse politica, il
risanamento dei conti pubblici del Paese prosegue "con il pilota
automatico", e le esigenze di rifinanziamento del Tesoro sono
quest'anno inferiori al 2012.
    Intorno alle 12,20 il tasso del decennale scende al 4,55%
dal 4,60% della chiusura e lo spread di rendimento
con l'analoga scadenza Bund si stringe a 304 punti base dai 311
di fine seduta ieri, segnando il nuovo minimo
da martedì 26 febbraio, seduta in cui il mercato ha reagito
violentemente ai risultati del voto.
    "Il mercato sta tenendo molto bene per un mix di fattori: il
clima di ottimismo riguardo l'andamento dell'economia
statunitense, le rassicurazioni arrivate dalla Banca centrale
europea, la buona posizione del Tesoro rispetto al funding",
dice Chiara Cremonesi, strategist di UniCredit.
    Secondo calcoli Reuters, il ministero dell'Economia ha
completato circa 25% della raccolta totale prevista per
quest'anno. 
    Percentuale destinata a salire con le aste della prossima
settimana: martedì verranno messi sul piatto 7,75 miliardi di
Bot annuali e mercoledì sarà la volta del comparto medio lungo,
i cui dettagli dell'offerta verranno resti noti questa sera a
mercati chiusi. 
    Secondo UniCredit il Tesoro, oltre a riaprire il Btp
dicembre 2015 per 2,5-3 miliardi e i CCteu giugno 2017 e aprile
2018 per 1-1,5 miliardi, dovrebbe assecondare la 'fame' da
lunghissimi puntando sul Btp settembre 2028, il nuovo quindici
anni collocato in sindacato per 6 miliardi a gennaio e
ricercatissimo sul mercato repo dove pur di accaparrarselo gli
investitori sono disposti a pagare un tasso negativo
.
 =========================== 12,50===========================   
FUTURES BUND MARZO          142,70   (-0,13)           
FUTURES BTP MARZO           109,72   (+0,51)           
BTP 2 ANNI  (NOV 14)    106,998  (+0,014) 1,746%   
BTP 10 ANNI (NOV 22)   107,732  (+0,483) 4,555%
BTP 30 ANNI (SET 40)    97,239  (+0,681) 5,256% 
========================= SPREAD (PB)=========================  
                                             ULTIMA CHIUSURA    
TREASURY/BUND 10 ANNI   51            49 
BTP/BUND 2 ANNI          166           174        
BTP/BUND 10 ANNI       304           311  
livelli minimo/massimo              303,9-312,5  309,4-319,2   
BTP/BUND 30 ANNI       290           296        
 
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   280,9         282,7   
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   70,1          70,2      
============================================================== 
    
    
 
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia