RPT - PUNTO 2 - Italia, disoccupazione record a gennaio, verso 2013 nero

venerdì 1 marzo 2013 16:54
 

(Aggiusta codice indirizzo)

* Percentuale senza lavoro sale a 11,7%, +110.000 disoccupati in un mese

* In termini assoluti persone senza lavoro sfiorano tre milioni

* Dati piombano in fase incertezza politica, dopo esito inconcludente elezioni

di Elvira Pollina

MILANO, 1 marzo (Reuters) - Il 2013 inizia sotto i peggiori auspici per il mercato del lavoro italiano, che vede il tasso di disoccupazione schizzare al massimo storico.

A gennaio, secondo i dati diffusi stamane da Istat, la percentuale dei senza lavoro è salita all'11,7% - il livello più alto mai toccato dall'inizio della serie - dall'11,3% di dicembre. Un anno prima, il tasso di disoccupazione era al 9,6%.

"E' un dato che va oltre ogni peggiore previsione. Nelle nostre attese il tasso di disoccupazione avrebbe dovuto toccare un picco del 12% verso la fine dell'anno. Probabilmente questa soglia verrà sforata molto prima", commenta Paolo Mameli, economista di Intesa Sanpaolo.

Da dicembre a gennaio in termini assoluti il numero dei disoccupati è salito di 110.000 unità, mentre - rispetto allo stesso periodo dello scorso anno - le persone prive di un impiego sono 554.000 in più. Complessivamente i senza lavoro sfiorano i tre milioni.   Continua...