Italia, da derivati 1,9 mld circa di maggiori interessi in 2012 - Istat

venerdì 1 marzo 2013 12:12
 

ROMA, 1 marzo (Reuters) - Le operazioni in derivati hanno aumentato gli interessi sul debito pubblico italiano di circa 1,9 miliardi nel 2012.

Lo rende noto l'Istat fornendo il conto consolidato di tutte le amministrazioni pubbliche.

Il dato si riferisce ai contratti in portafoglio a tutte le amministrazioni pubbliche: ministero dell'Economia, Regioni, Province e Comuni.

Il Tesoro ha stipulato derivati su circa 160 miliardi di debito pubblico (capitale nozionale), gli enti territoriali su circa 27,7 miliardi.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia