Btp apre pesante ma composto in attesa aste, occhi su decennale

mercoledì 27 febbraio 2013 10:05
 

MILANO, 27 febbraio (Reuters) - Il mercato secondario
italiano apre teso e cauto, appesantito dall'arrivo delle aste
di oggi sui Btp a 5 e a 10 anni per un totale di offerta tra
4,75 e 6,5 miliardi, ma tutto sommato 'composto'. Il rendimento
del titolo in asta è salito sul greymarket brevemente sopra il
5%. 
    "Certamente quest'asta non cade nel migliore dei giorni. Il
mercato è teso e tutti gli investitori esteri guardano il
mercato italiano. Basta vedere come la notizia
dell'ingovernabilità emersa dal voto elettorale spicchi su tutti
i giornali stranieri" dice uno strategist a Londra. "Il mercato
è pesante, ma è cauto".
    Sotto i riflettori è soprattutto il nuovo decennale, il
maggio 2023, con cedola 4,5% (dal 5,50% del precedente decennale
novembre 2022). Sul grey market di Tradeweb questo titolo poco
dopo l'apertura ha visto il rendimento sopra il 5%, fino a
5,01%, il massimo toccato sul mercato dal 12 novembre dello
scorso anno, per poi ripiegare a 4,942% alle ore 9,40. 
    In occasione dell'asta del mese scorso il Btp novembre 2022
era stato collocato a un rendimento del 4,17%. Il rendimento di
questo titolo sul mercato è rimasto sotto il 5%, e quota alla
stessa ora il 4,86% da 4,899% della chiusura di ieri. 
    Il differenziale di rendimento tra questo titolo e il
decennale tedesco è a 340 punti base, dopo un picco stamane a
350 pb, dalla chiusura ieri 346 pb.
    Il Btp novembre 2017 quota alla stessa ora un rendimento del
3,647%, mentre all'asta del mese scorso era stato collocato a
2,94%.  Per entrambe le asta si tratterebbe di un rendimento che
si riporta ai massimi dall'autunno scorso.
    "Il mercato resta comunque abbastanza composto per il
momento, senza isterismi" dice un dealer. "C'è la speranza che
possa arrivare la buona notizia: che un governo possa essere
composto con qualche allenza, anche solo provvisorio, tale da
poter portare avanti almeno qualche fondamentale riforma.
Nessuno ancora sta pensando allo scenario peggiore".
    "Anche relativamente ai titoli in asta non c'è particolare
nervosismo al momento" dice un dealer. "Può essere che vedremo
più volatilità più vicino alle aste.
    Le tensioni si ripercuotono anche sul tratto a breve, con il
titolo a due anni che quota stamane 2,22%, il massimo da inizio
dicembre scorso. 
    Ieri il Tesoro ha collocato per intero i previsti 8,75
miliardi di Bot agosto 2013, a fronte di 10,183 miliardi in
scadenza, con una domanda pari a 12,595 miliardi per un
coefficiente bid-to-cover di 1,439. Il rendimento è
risultato a 1,237%, in forte rialzo da 0,731% di fine di gennaio
e ai massimi da ottobre scorso. 
    
  
============================= 09,40==========================   
FUTURES BUND MARZO          144,95   (+0,06)           
FUTURES BTP MARZO           108,59   (+0,32)           
BTP 2 ANNI  (NOV 14)    106,277  (-0,033) 2,218%   
BTP 10 ANNI (NOV 22)   105,330  (+0,290) 4,861%
BTP 30 ANNI (SET 40)    94,914  (-0,171) 5,427% 
========================= SPREAD (PB)=========================  
                                             ULTIMA CHIUSURA    
TREASURY/BUND 10 ANNI   42            40 
BTP/BUND 2 ANNI          214           218        
BTP/BUND 10 ANNI       340           346  
livelli minimo/massimo              340,0/350,2   319,3-346,4   
BTP/BUND 30 ANNI       311           311        
 
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   264,3         265,5   
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   56,6         52,0       
============================================================== 
    (Gbriella Bruschi) 
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia