Voto, Maroni e Zingaretti in testa in Lombardia e Lazio-Viminale

martedì 26 febbraio 2013 19:40
 

MILANO, 26 febbraio (Reuters) - Roberto Maroni (Lega) e Nicola Zingaretti (Pd) sono in testa nella corsa alla presidenza di Lombardia e Lazio, secondo i dati ancora provvisori del Viminale.

Intorno alle 19,30, con poco più di 3.800 sezione scrutinate su 9.233 in Lombardia, il leghista Maroni conduce con il 43,19% dei voti sul candidato del centrosinistra, Umberto Ambrosoli, fermo al 38,53%. Seguono Silvana Carcano del Movimento 5 Stelle col 12,84%, Gabriele Albertini, appoggiato dal premier Mario Monti, col 4,20%.

Se per commentare Maroni attende dati più certi, Ambrosoli nel tardo pomeriggio ha detto invece di credere che la proposta del centrosinistra in Lombardia "abbia trovato un gradimento importante" e che "comunque sia, è solo l'inizio".

Nel Lazio, con 835 sezioni scrutinate su 5.267, come atteso il candidato del centrosinistra Zingaretti è al 39,39%, contro il 31,28% di Francesco Storace del centrodestra. Davide Barillari del Movimento 5 Stelle si attesta al 19,8%.

In Molise, con 65 sezioni scrutinate su 393, il candidato del centrosinistra Paolo di Laura Frattura è al 41,48% contro il 32,11% di Angelo Iorio del centrodestra. Antonio Federico del Movimento 5 Stelle è al 13,17%.

(Ilaria Polleschi)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia