Btp in forte calo, mercato guarda a asta Btp di domani dopo test Bot

martedì 26 febbraio 2013 12:51
 

MILANO, 26 febbraio (Reuters) - Il mercato italiano dei
titoli di Stato paga il prezzo dell'esito del voto in termini di
netto aumento dei rendimenti e di generalizzata volatilità. 
    Sul secondario il rendimento del Btp decennale di
riferimento, il novembre 2022, ha visto un'apertura a 4,87%, il
livello più alto dall'11 dicembre scorso con un calo del
prezzodi oltre tre punti pieni. A fine mattino lo spread fra i
rendimenti dei decennali di riferimento Btp e Bund che ieri
aveva chiuso a 283 pb, è in area 330 pb, dopo che stamane ha
toccato un picco a 346,4, il livello più alto dopo i 360 segnato
lo scorso 10 dicembre. Paga dazio anche il tratto a breve con il
rendimento del benchmark a due anni balzato sopra il 2% per la
prima volta nel 2013.
    Sul primario superato senza eccessivi intoppi, sebbene con
un marcato rialzo dei costo di finanziamento, il test dell'asta
di stamane sul brevissimo, il mercato italiano dei titoli di
Stato si concentra sulla ben più impegnativa asta di domani sul
Btp a 5 anni e soprattutto sul nuovo Btp a 10 anni. 
    "Quella di domani è un'asta più difficile" dice
un'operatrice da Londra. "Prevediamo sicuramente un aumento dei
costi di finanziamento, che attualmente restano assolutamente
ancora sostenibili. Non ci sentiamo però di fare previsioni
sulla domanda, perché al momento il 'sentiment' del mercato è
negativo, ma ai livelli che si prospettano i titoli italiani
risultano molto appetibili".
    Domani il Tesoro offrirà in asta da 4,75 a 6,5 miliardi fra
titolo a 5 anni novembre 2017, attuale benchmark, e nuovo
decennale maggio 2023. Del nuovo titolo, in particolare, verrà
offerto un ammontare compreso fra 3 e 4 miliardi. 
    "Dopo l'esito del voto, la parola chiave è 'volatilità'.
Questo rende praticamente insensato azzardare previsioni sui
collocamenti di domani" dice un trader italiano. "È evidente il
negativo impatto delle elezioni, ma su domani non sappiamo
ancora fare delle stime, è tutto molto volatile".
    Sul grey market il nuovo decennale tratta
sotto la parità a 97,44 con un rendimento in area 4,85%.
    "Potrebbe arrivare fino al 5%, livello certamente
interessante che potrebbe vedere l'ingresso di diversi
investitori, ma non crediamo possa andare molto oltre" dice
l'operatrice a Londra.
    "Guardando ai prossimi due-tre mesi, gestire un calendario
di rifinanziamento del debito come quello dell'Italia in una
situazione politica come quella che si sta delineando non sarà
semplice. Finchè non ci sarà un minimo di chiarezza gli
investitori esteri di certo non apriranno posizioni" secondo
Luca Jellinek, strategist di Credit Agricole.
    Su Tradeweb il quinquennale benchmark vede un
calo di 1,846 punti con un tasso a 3,564%.
    
    ASTA BOT 6 MESI TIENE IN CONTESTO VOLATILE
    E volatilità è la parola chiave anche per l'asta di stamane,
che ha visto il Tesoro collocare per intero i previsti 8,75
miliardi di Bot agosto 2013, a fronte di 10,183 miliardi in
scadenza, con una domanda pari a 12,595 miliardi per un
coefficiente bid-to-cover di 1,439.
     "L'asta è stata sostanzialmente in linea a quelle che
potevano essere le attese, in base all'andamento del mercato in
una mattinata volatile come questa. Il rendimento è salito
all'1,24%, 50 'basis point' in più rispetto all'asta precedente.
Ma è inutile comparare il rendimento di oggi con quelle che
erano le aspettative qualche giorno fa, visto il risultato
totalmente inaspettato delle elezioni" dice Luca Cazzulani,
strategist di Unicredit. 
    "D'altra parte siamo saliti appena ai massimi dall'1,35% di
ottobre e il bid-to-cover è risultato sostanzialmente in linea
con quello dell'asta precedente: quindi messa in contesto direi
un'asta assolutamente in linea con le attese, nulla di
preoccupante". 
    Il rendimento è risultato a 1,237%, in forte rialzo da
0,731% di fine di gennaio e a massimi da ottobre scorso. 
  
============================= 12,20===========================  
FUTURES BUND MARZO          144,60   (+1,08)           
FUTURES BTP MARZO           109,31   (-3,23)           
BTP 2 ANNI  (NOV 14)    106,491  (-0,730) 2,111%   
BTP 10 ANNI (NOV 22)   106,043  (-3,162) 4,768%
BTP 30 ANNI (SET 40)    96,190  (-2,988) 5,332% 
========================= SPREAD (PB)=========================  
                                             ULTIMA CHIUSURA    
TREASURY/BUND 10 ANNI   39            37 
BTP/BUND 2 ANNI          202           142        
BTP/BUND 10 ANNI       328           283  
livelli minimo/massimo              319,3/346,4   277,9-290,6   
BTP/BUND 30 ANNI       300           255        
 
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   265,7         266,4   
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   76,4          78,5      
============================================================== 
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia