Francia impegnata a portare deficit/pil sotto 3% in 2014 - Moscovici

martedì 26 febbraio 2013 12:35
 

PARIGI, 26 febbraio (Reuters) - La Francia farà di tutto per portare il proprio rapporto deficit/pil sotto la soglia del 3%, ma solo nel 2014. Lo ha detto il ministro delle Finanze di Parigi Pierre Moscovici, ancora alle prese con l'Europa per ottenere un anno di allungamento dei tempi per il raggiungimento dei target di risanamento.

Moscovici ha spiegato di non voler procedere a marce forzate per raggiungere l'obiettivo del 3% già quest'anno, come originariamente previsto da Bruxelles, per evitare la recessione e uno shock politico e sociale in Francia.

"Questa è la ragione per cui non voglio puntare al 3% adesso. Se lo facessimo uccideremmo quel poco di crescita che abbiamo (nel 2013), attorno allo 0,1%, mettendoci di fronte ad una crisi politica e sociale che a un certo punto andrebbe ad alimentare il populismo al momento delle elezioni".

"Quello che chiedo non è indulgenza, ma un po' di tempo. Penso che la Commissione europea comprenda la situazione della Francia" ha aggiunto il ministro.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia