MARKET VIEW 9 - Voto, la comunità-economico finanziaria dopo risultati finali

martedì 26 febbraio 2013 10:37
 

(Aggiunge ultimo commento)

MILANO, 26 febbraio (Reuters) - La coalizione di centrosinistra vince per un soffio alla Camera ma al Senato non c'è maggioranza a causa del sorprendente risultato del Movimento 5 Stelle e per l'Italia si apre lo spettro di uno stallo istituzionale.

Di seguito i primi commenti da parte di esponenti della comunità economico-finanziaria.

GIACOMO VACIAGO, economista, presidente Ref-Ricerca

"Un accordo tra i partiti che hanno avuto il maggior favore è necessario, oppure a settembre si torna alle urne, ma non ci sarebbe una tendenza diversa. Un governo si farà, i mercati si calmeranno. Ad alcune condizioni però.

Innanzitutto occorre scegliere come capo del governo - che sarà di fatto anche il nostro ministro degli esteri - una persona presentabile, stimata e credibile che possa andare a trattare con Bruxelles, Berlino, Francoforte e Washington: non possiamo permetterci altre brutte figure.

Poi occorre riformare l'amministrazione pubblica che deve diventare efficace e onesta.

Quanto poi alla politica economica, occorre che si vada a Bruxelles per trovare un terreno comune che possa far ripartire l'economia per crescere tutti di più: l'Italia si sta de-industrializzando e invece abbiamo bisogno che le imprese vengano qui a investire invece che altrove".   Continua...

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
MARKET VIEW 9 - Voto, la comunità-economico finanziaria dopo risultati finali | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    21,050.52
    -1.13%
  • FTSE Italia All-Share Index
    23,297.71
    -1.11%
  • Euronext 100
    1,021.82
    -0.61%