PUNTO 1-Voto, Monti: se vinco Ue consentirà più disavanzo per lavoro

venerdì 22 febbraio 2013 14:27
 

* Monti chiede voto utile contro sinistra ideologica e destra smoderata

* Da Berlusconi revisione storica degli ultimi due anni (Aggiunge dichiarazioni, contesto)

ROMA, 22 febbraio (Reuters) - Nell'ultimo comizio prima delle elezioni, Mario Monti rivendica il miglioramento dei conti pubblici italiani certificato stamattina dalla Commissione Ue e dice che, se l'Italia non si allontanerà dalla strada segnata dal suo governo, sarà possibile ottenere da Bruxelles maggiore spazio di manovra sul deficit per spingere l'occupazione.

Monti ha proposto "un pacchetto d'urto di quattro punti" basato sulla riduzione del costo del lavoro per i nuovi assunti, incentivi alle assunzioni per le imprese con oltre 9 dipendenti e una nuova politica a favore degli asili nido.

"Come ha certificato la Commissione Ue oggi abbiamo i conti in regola e posso andare a Bruxelles e far sì che ci permetta di fare, se necessario, un po' più di disavanzo pubblico", ha detto il premier uscente al Teatro della Pergola di Firenze, scelto come simbolo del 'Rinascimento' che il suo movimento vuole portare all'Italia.

Il commissario Ue agli Affari economici e monetari Olli Rehn ha detto oggi che l'Italia "sembra sulla buona strada per una sostanziale correzione della sua posizione di deficit eccessivo", ha ricordato che è della massima importanza portare avanti il processo delle riforme ma che al momento non sono necessarie ulteriori manovre sui conti pubblici.

Per la Commissione il 2013 si chiuderà per l'Italia con un Pil in calo dell'1%, ma con un trend di ritorno alla crescita nel 2014. Il bilancio strutturale sarà ampiamente in pareggio, mentre per invertire la tendenza al rialzo del debito/Pil bisognerà attendere il prossimo anno, in parallelo a una congiuntura economica finalmente positiva.

PIANO STRAORDINARIO IN 4 PUNTI PER SCOSSA A OCCUPAZIONE   Continua...