Mps, per chiudere vicenda derivati meglio aspettare fine esame-Viola

venerdì 25 gennaio 2013 17:07
 

SIENA, 25 gennaio (Reuters) - Mps non ritiene di avere altri scheletri negli armadi oltre ai tre prodotti strutturati che sta esaminando ma ritiene che sia prudente aspettare il termine degli esami in corso prima di mettere la parola fine su questa vicenda.

Lo ha detto l'Ad Fabrizio Viola nel corso di una conferenza stampa dopo l'assemblea.

"La banca deve completare l'esame per dire la parola fine, serve prudenza", ha detto Viola.

Il presidente Alessandro Profumo, sempre in conferenza stampa, ha detto che comunque la banca e le autorità di vigilanza sono in grado di rassicurare i correntisti sulla solidità della banca senese: "Secondo noi sì e non lo diciamo solo noi ma oggi abbiamo visto che anche le autorità di vigilanza si sono espresse", ha detto Profumo a chi chiedeva se i correntisti debbano essere tranquilli.

Viola ha anche detto che è difficile dire oggi se la banca nei prossimi anni riuscirà a dare i dividendi dovendo rimborsare 3,9 miliardi di Monti bond e pagare gli interessi.

"E' indubbio che l'impegno è quello di rimborsare per cassa fino all'ultimo euro le cedole sui Monti bond. C'è il test di capienza, c'è bisogno di utili per rimborsare gli interessi, oltre che per il rimborso del capitale. Fare oggi previsioni sul dividendo mi sembra prematuro, lo vedremo volta per volta", ha detto Viola.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia