Rifiuti, governo promette intervento su rinvio Tares - Federambiente

giovedì 24 gennaio 2013 11:33
 

ROMA, 24 gennaio (Reuters) - Il governo si è impegnato oggi ad adottare un provvedimento d'urgenza per annullare gli effetti negativi derivati dalla proroga della prima rata della nuova imposta sui rifiuti e i servizi, la Tares.

Lo ha annunciato oggi Federambiente, riferendo delle dichiarazioni del sottosegretario all'Ambiente Tullio Fanelli.

"Pur non avendo modificato subito la norma, il sottosegretario all'Ambiente Tullio Fanelli ha annunciato l'impegno del governo ad adottare un provvedimento d'urgenza diretto ad annullare gli effetti negativi prodotti dalla proroga del termine per il pagamento della prima rata della Tares", dice un comunicato dell'associazione che riunisce imprese, aziende e consorzi che gestiscono servizi pubblici d'igiene e risanamento ambientale.

Federambiente aveva espresso preoccupazione per il differimento del pagamento, segnalando "rischi per la continuità del servizio e la sopravvivenza stessa delle imprese".

La decisione di ritardare da aprile a luglio il pagamento della prima rata della nuova imposta, introdotta con la manovra del 2011, era stata approvata il 16 gennaio dal Senato, "in maniera tale da consentire al nuovo governo di adottare un eventuale intervento lenitivo di questo balzello, che va ad aggiungersi impropriamente ad altri già estremamente pesanti sul bilancio di famiglie e imprese", aveva spiegato il relatore Antonio D'Alì.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia