Gran Bretagna, Cameron promette referendum per decidere se uscire da Ue

mercoledì 23 gennaio 2013 08:45
 

LONDRA, 23 gennaio (Reuters) - Il primo ministro britannico David Cameron si impegnerà oggi con i suoi concittadini a indire un referendum con il quale protranno decidere se restare o uscire dall'Unione europea, qualora dovesse vincere le elezioni del 2015.

Dopo mesi di indiscrezioni, il premier annuncerà oggi la sua intenzione di arrivare a una consultazione pro o contro la Ue da tenersi in una data tra il 2015 e il 2018, ignorando gli avvertimenti sulle conseguenze che questa decisione potrebbe avere per le prospettive economiche britanniche e rispetto ai rapporti con gli alleati.

Cameron tuttavia, secondo una anticipazione del discorso che pronuncerà oggi, è determinato ad andare avanti perché la delusione dei cittadini rispetto all'Unione europea è "ai massimi da sempre".

"E' tempo per i britannici di dire la loro. E' tempo di inserire questo tema nella politica britannica", si legge in un passaggio del testo del premier conservatore, che spiega come il suo governo in vista delle elezioni del 2015 rinegozierà i termini della permanenza della Gran Bretagna nella Ue.

"E quando avremo negoziato queste nuove condizioni daremo ai cittadini britannici la possibilità di scegliere con un si o un no se restare nella Ue".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia