Btp stabili, maggior interesse su lunghi, sale tasso Schatz

venerdì 18 gennaio 2013 13:12
 

MILANO, 18 gennaio (Reuters) - Seduta nel segno della
stabilità quella di oggi sul secondario italiano, dove il
differenziale con la Germania si mantiene oltre 260 punti base,
in leggero rialzo rispetto ai livelli di chiusura di ieri.
    "E' una seduta davvero tranquilla. Non ci sono grossi
flussi" dice un trader. "Si vede un po' più di interesse sul
comparto lungo".
    Il differenziale interno alla curva dei rendimenti sul
tratto 2-10 ha toccato un picco di chiusura del 2013 l'altroieri
a 283 punti base. Un trend, quello dell'irripidimento della
curva, che dura dalla scorsa estate, da quando Mario Draghi
mandò un segnale forte su una possibile azione Bce e poi
annunciò l'Omt.
    I Bund hanno recuperato dopo un'apertura segnata in negativo
dalle buone aste viste in settimana in Spagna e Italia e dai
dati macroeconomici provenienti da Usa e Cina che hanno indicato
un miglioramento dell'economia stimolando di conseguenza
l'appetito verso asset a maggior rischio. 
    Anche in Germania i brevi hanno fatto peggio dei lunghi con
il rendimento dello Schatz salito attorno ai
massimi dei 10 mesi, a 0,253%, mentre cresce il nervosismo sul
mercato monetario in relazione al possibile rimborso anticipato
del finanziamanto Bce a tre anni.
    "Da qui a fine mese ci saranno sempre speculazioni su come e
quando le banche rimborseranno l'Ltro. E' chiaro che qualora le
banche italiane dovessero restituire più di quanto atteso,
questo favorirebbe i Btp, migliorando il credito Paese che è
molto legato alle banche" dica un altro trader. 
     A partire dal 30 gennaio è offerta alle banche della zona
euro la possibilità di rimborsare - in occasione di ogni p/t
settimanale - il finanziamento a tre anni che la Bce aveva
assegnato nell'operazione del 21 dicembre 2011. Poi dal 27
febbraio si potranno iniziare a rimborsare anche i fondi
raccolti con il p/t del 29 febbraio 2012. 
   Le banche italiane hanno raccolto complessivamente 255
miliardi sul totale di circa 1.000 miliardi: 116 miliardi nella
prima operazione, 139 miliardi nella seconda.
   Per un'analisi sulla tendenza della curva dei rendimenti del
secondario italiano cliccare su 
 
============================ 12,50===========================   
FUTURES BUND MARZO          142,86   (+0,10)           
FUTURES BTP MARZO           113,73   (+0,11)           
BTP 2 ANNI  (NOV 14)    108,154  (-0,069) 1,418%   
BTP 10 ANNI (NOV 22)   110,810  (+0,109) 4,185%
BTP 30 ANNI (SET 40)   101,888  (+0,387) 4,933%   
========================= SPREAD (PB)=========================  
                                             ULTIMA CHIUSURA    
TREASURY/BUND 10 ANNI   33            33 
BTP/BUND 2 ANNI          121           121        
BTP/BUND 10 ANNI       264           264  
livelli minimo/massimo              259,1-270,8  259,1-270,8   
BTP/BUND 30 ANNI       257           257        
 
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   278,8         278,8   
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   77,4          77,4      
============================================================== 
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia