Fisco, redditometro previsto da governo Berlusconi - Monti

lunedì 14 gennaio 2013 19:51
 

ROMA, 14 gennaio (Reuters) - Il presidente del Consiglio Mario Monti non si sente responsabile di aver messo il redditometro che era stato previsto dal governo Berlusconi. Fosse dipeso da lui, dice il professore bocconiano, non l'avrebbe messo perché non ne vede l'utilità.

"Non credo che abbia un ruolo cosi importante, ma è una misura doverosa introdotta dal precedente governo. Questo dà l'idea di come abbiamo avuto un sentiero obbligato. D'altra parte gli impegni di arrivare al pareggio di bilancio li ha presi il governo Berlusconi. Ma il redditometro se fosse dipeso da me non lo avrei messo", ha detto Monti nel corso della registrazione del programma Porta a porta di RaiUno.

(Roberto Landucci)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia