Legge stabilità, Grilli esclude a parti sociali nuova manovra

martedì 9 ottobre 2012 16:36
 

ROMA, 9 ottobre (Reuters) - Nella Legge di stabilità "non ci sarà una nuova manovra" correttiva.

Lo ha detto il ministro dell'Economia, Vittorio Grilli, nel corso dell'incontro a Palazzo Chigi con le parti sociali secondo quanto riferisce una fonte presente alla riunione.

"La Legge di stabilità non avrà il carattere di una nuova manovra", ha precisato Grilli stando a quel che dice la fonte.

Secondo il sindaco di Perugia, Vladimiro Boccali, il governo ha prefigurato agli enti territoriali un intervento sul bilancio da circa 10 miliardi.

La cifra dovrebbe fare riferimento ai 6,56 miliardi necessari per bloccare l'aumento dell'Iva e a quelli per garantire le coperture delle spese indifferibili: ricostruzione del terremoto in Emilia Romagna, ammortizzatori sociali e detassazione del salario di produttività.

(Giuseppe Fonte)

(Redazione Roma, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 06 85224393, Reuters Messaging: giuseppe.fonte.reuters.com@reuters.net))

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia