Regioni, governatori soddisfatti di decreto governo

giovedì 4 ottobre 2012 14:10
 

ROMA, 4 ottobre (Reuters) - Le Regioni si dicono soddisfatte dei contenuti del decreto legge che il Consiglio dei ministri approverà oggi con l'obiettivo di ridurre i costi della politica locale.

In una nota si legge infatti che "il provvedimento va nella direzione indicata dalla Conferenza delle Regioni nelle riunioni del 26 e del 27 settembre".

"Ora si deve andare avanti. Valuteremo nel dettaglio, quando sarà reso noto, il testo del decreto e chiediamo, sin da ora, un incontro al presidente del Consiglio per insediare e rendere immediatamente operativa la 'Conferenza permanente per il coordinamento della finanza pubblica' per giungere ad una definizione condivisa dei costi dei servizi erogati ai cittadini, aprendo una nuova fase di rapporti fra le Regioni e il governo", prosegue il comunicato.

Il decreto dà una sforbiciata a tutti gli emolumenti percepiti da consiglieri, presidenti e componenti della giunta regionale e rende vincolante la riduzione da un minimo di venti a un massimo di 80 del numero di consiglieri previsto dalla prima manovra correttiva del 2011 (l'articolo 14 del decreto 138).

"In tale senso andranno adeguati, ove occorra, gli Statuti entro il 31 dicembre 2012", aggiunge la nota diffusa dalla Conferenza delle Regioni.

I governatori proseguono spiegando che il governo vuole uniformare, sulla base di criteri omogenei, la spesa dei gruppi consiliari, "eliminando i benefit sotto qualsiasi forma, riconoscendo esclusivamente il finanziamento delle spese riferite alle funzioni politico-istituzionali dei gruppi".

"Tali spese debbono essere sottoposte al controllo della Corte dei conti garantendo la piena trasparenza", dice la nota.

Altri capitoli del decreto rigurdano il divieto di costituire nuovi gruppi che non abbiano corrispondenza con le liste elett e i limiti al numero delle commissioni consiliari permanenti, "prevedendo la possibilità di costituirne da un minimo di 4 ad un massimo di 8, in base al numero dei consiglieri", aggiungono i governatori.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia