Lavoro, spesa Ue non tralasci sostegno a occupazione - Fornero

giovedì 4 ottobre 2012 12:09
 

BRUXELLES, 4 ottobre (Reuters) - Il ministro del Welfare Elsa Fornero ha fatto appello oggi all'Europa perché assicuri "un adeguato supporto finanziario al perseguimento degli obiettivi di occupazione e inclusione sociale" nell'ambito del negoziato per il bilancio Ue 2014-2020.

Parlando in seduta pubblica visibile attraverso circuito chiuso durante un consiglio Ue affari sociali in corso a Lussemburgo, Fornero ha lamentato che "la non previsione di una riserva di almeno il 25% al fondo sociale europeo nel negoziato sul futuro della politica di coesione rischia di vanificare gli sforzi finora profusi nel sostegno all'occupazione e al reddito delle famiglie".

L'Italia chiede da tempo che si riorienti la spesa pubblica europea maggiormente a supporto della lotta alla disoccupazione, ma sul tema l'Europa resta divisa. "La spesa sociale va riorientata", ha ripetuto Fornero oggi.

Per recuperare competitività e crescita, il ministro ha inoltre ribadito la necessità di "legare il più strettamente possibile gli aumenti salariali agli incrementi di produttività, riducendo o eliminando il ruolo degli automatismi e dando più peso alla contrattazione di secondo livello".

Al riguardo, Fornero ha sottolineato che in Italia è stato avviato un tavolo con le parti sociali per riconsiderare la dinamica dei salari dal quale "ci aspettiamo importanti risultati" auspicando di "aprire una discussione anche a livello europeo" su questo tema.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia