Monti soddisfatto da piano Bce, Italia potrebbe non averne bisogno

giovedì 6 settembre 2012 19:26
 

ROMA, 6 settembre (Reuters) - Il presidente del Consiglio Mario Monti accoglie con soddisfazione la decisione odierna della Bce sul suo possibile intervento nel mercato secondario dei titoli di Stato della zona euro, ma ribadisce che se l'Italia continuerà sulla strada della disciplina fiscale potrà non avere bisogno dell'aiuto europeo.

"Oggi io vedo un passo in avanti importante verso una governance della zona euro più soddisfacente", ha detto Monti in una conferenza stampa congiunta con il presidente della Commissione europea José Manuel Barroso. "Ho molto apprezzato che, nella propria indipendenza che deve essere apprezzata da ciascuno stato membro, la Bce sia arrivata a questa decisione"

Per il premier "in certi squilibri finanziari dell'eurozona giocavano malattie nazionali, ma anche una non piena credibilità per quanto riguarda la permanenza della moneta unica e una parte del problema, essendo comune, avrebbe richiesto interventi comuni".

La Bce ha deciso che l'attivazione del piano di acquisto di bond, che dovrà essere richiesto dai governi in prima battuta ai fondi di salvataggio europei, sarà sottoposto a rigorose condizioni.

"E' prematuro dire se la condizionalità sarebbe di ostacolo, ove l'Italia ritenesse di aderire al piano, dobbiamo guardare con maggiore dettaglio a queste decisioni".

"Ma se l'Italia continua a muoversi con senso disciplina potrà rendere non necessario questi aiuti", ha detto Monti.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia