Btp, lunghi in recupero dopo asta decennale Bund debole

mercoledì 5 settembre 2012 12:53
 

MILANO, 5 settembre (Reuters) - Mattinata volatile per
l'obbligazionario italiano, che dopo una partenza all'insegna
della debolezza recupera posizioni sul lungo, complice l'asta
del nuovo decennale tedesco andata tecnicamente scoperta.
    Sulla parte breve qualche investitore mette in atto prese di
profitto, dopo il rally delle ultime sedute determinato
dall'attesa di un prossimo intervento della Banca centrale
europea, di cui domani verranno delineati i dettagli.
    "La partenza era stata debole, visti anche i dati poco
entusiasmanti sullo stato dell'economia europea. Poi la
deludente asta del Bund ha contribuito a un recupero della parte
a dieci anni", dice un dealer di una banca italiana specialista.
    Stamane la Germania ha collocato solo 3,61 miliardi,
raccogliendo richieste pari a 3,93 miliardi, inferiori
all'offerta di 5 miliardi. Stabile il rendimento, risultato
all'1,42%.
    Un risultato deludente ma che "non è presagio di una
difficolta della Germania di finanziarsi, ma piuttosto del fatto
che, finchè il mercato continuerà a sperare che venga trovata
una soluzione alla crisi, il costo di finanziamento in Germania
tenderà a salire".
    Ed è proprio il riequilibrio dei costi di finanziamento dei
Paesi della zona euro l'obiettivo del nuovo piano di acquisto
titoli della Banca centrale europea, che si attende venga
definito nella riunione di politica monetaria in agenda domani.
    Le indagini Pmi intanto hanno evidenziato un ulteriore
indebolimento dell'attività economica della zona euro, che si
avvia verso un terzo trimestre di recessione tecnica
.
    "Le attese verso la Bce sono molto alte e il rischio che
qualcuno lì per lì possa rimanere deluso c'è. Ecco perchè la
parte breve della curva, quella su cui dovrebbe concentrarsi il
nuovo piano di acquisto titoli e che negli ultimi giorni è
andata meglio, stamattina sta patendo qualche presa di
profitto", spiega il dealer.
    Ampliatosi fino a 438 punti base prima dell'asta del Bund,
lo spread tra benchmark decennali italiani e tedeschi (settembre
2022 e luglio 2022) intorno alle 12,30 tratta a 426 punti base
dai 428 punti base della chiusura di ieri. 
    Il rendimento del decennale italiano settembre 2022 scende
leggermente a 5,664% dal 5,675% dell'ultima chiusura
. 
    Il nuovo Bund decennale - anch'esso con scadenza settembre
2022 - sul mercato tratta all'1,447%, per uno spread di 422
punti base rispetto al settembre 2022 italiano.   
    
========================== 12,30 =============================  
 
FUTURES BUND SETT.          143,37   (-0,13)          
FUTURES BTP SETT.           102,65   (+0,14)           
BTP 2 ANNI  (APR 14)    103,042  (-0,205) 2,531%   
BTP 10 ANNI (SET 22)    99,358  (+0,109) 5,664%   
BTP 30 ANNI (SET 40)    85,499  (+0,029) 6,177%  
========================= SPREAD (PB)=========================  
                                             ULTIMA CHIUSURA    
TREASURY/BUND 10 ANNI   17            18
BTP/BUND 2 ANNI          258           246        
BTP/BUND 10 ANNI       426           428    
livelli minimo/massimo              424,2-438,3    425,3-435,2  
BTP/BUND 30 ANNI       398            402       
 
SPREAD BTP 10/2 ANNI                    313,3        325,4      
  
SPREAD BTP 30/10 ANNI                    51,3         50,2      
============================================================== 
    
 
   
 
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia