Banca Inghilterra lascia invariati tassi e quantitative easing

giovedì 6 settembre 2012 13:02
 

LONDRA, 6 settembre (Reuters) - La Banca d'Inghilterra ha lasciato invariato il costo del denaro nel Regno Unito allo 0,5% e il proprio programma di acquisto bond alla cifra di 375 miliardi di sterline.

La decisione per un nulla di fatto sia sul fronte dei tassi sia su quello del 'quantitative easing' - giunta oggi al termine della due giorni di riunione del comitato di politica monetaria della banca centrale - è in linea con le attese di mercato emerse dall'ultimo sondaggio Reuters della scorsa settimana.

Ma se gli operatori non vedono un intervento sui tassi, attualmente al minimo storico, prima dell'aprile 2014, dal sondaggio emerge invece la previsione di un ulteriore potenziamento del programma di acquisto bond di altri 50 miliardi di sterline a complessivi 425 miliardi, probabilmente in occasione del meeting del prossimo novembre.

L'economia britannica sta vivendo il secondo periodo recessivo in soli quattro anni; nel secondo trimestre la contrazione del Pil è stata di mezzo punto percentuale, preceduta da un -0,3% sia nel primo trimestre dell'anno sia nell'ultimo del 2011.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia