Crisi, Ue agisca per ridurre spread ingiustificati - Monti

martedì 4 settembre 2012 16:14
 

ROMA, 4 settembre (Reuters) - L'Unione europea deve agire per evitare che continuino a persistere divari sui tassi di interesse "ormai privi di riferimento" ai fondamentali economici dei diversi Paesi.

Lo ha detto il presidente del Consiglio Mario Monti nel corso della conferenza stampa congiunta con il presidente francese François Hollande a Villa Madama al termine dell'incontro bilaterale.

"Occorre che, via via che i Paesi realizzano successi, ci sia un riconoscimento da parte della stessa Unione europea, da parte del modo in cui il mercato finanziario funziona, affinché non peristano gravi ostacoli come spread che sarebbero ormai privi di riferimento all'andamento economico sottostante", ha detto Monti.

"Guardiamo con particolare attenzione a ciò che viene messo a punto per la stabilizzazione dei mercati dei titoli sovrani dell'Eurozona e siamo lieti di avere insieme contribuito a un grosso passo sul piano intellettuale e politico nei mesi scorsi, cioè la constatazione che fare i compiti a casa è necessario ma non è sufficiente", ha aggiunto.

Giovedì si riunirà il board della Bce al termine del quale il presidente Mario Draghi potrebbe fornire nuovi dettagli sulle misure non convenzionali che Francoforte si avvia ad adottare per sostenere i titoli di Stato dei Paesi periferici dell'Eurozona.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia