Btp, tasso 2 anni cala a 2,54%, 10 anni a 5,71%, spread a 430 pb

martedì 4 settembre 2012 09:10
 

MILANO, 4 settembre (Reuters) - Apertura positiva per il mercato obbligazionario italiano che beneficia ancora delle parole - riportate ieri - del governatore della Bce Mario Draghi secondo cui la sottoscrizione di titoli di Stato della scadenza fino a tre anni da parte della Bce non equivale ad aiuti pubblici.

Già ieri in chiusura di mercato a beneficiarne è stata soprattutto la parte breve della curva e il miglioramento continua anche stamane.

Su piattaforma Tradeweb il differenziale di rendimento tra decennali italiani e tedeschi si porta in apertura a 430 punti base dai 440 della chiusura di ieri. Parallelamente, il rendimento sul dieci anni italiano si attesta al 5,71%, dal 5,79% dell'ultima chiusura.

Il percorso più virtuoso ovviamento lo ha fatto il benchmark a due anni, il Btp luglio 2014, che stamane ha aperto con un rendimento del 2,54%, nuovo minimo da inizio aprile scorso, dopo una chiusura ieri a 2,67% e dopo un livello precedente alle parole di Draghi in area 280 punti base. Il rendimento del 2 anni a marzo scorso era sceso sotto il 2%, in area 1,8%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia