Btp poco variati, meglio di Germania e Spagna, cala spread

venerdì 31 agosto 2012 12:38
 

MILANO, 31 agosto (Reuters) - Il secondario italiano appare
poco variato in una seduta che vede invece la discesa più
marcata dei prezzi dei Bund e quella dei titoli spagnoli. Gli
investitori aspettano l'intervento del presidente della Fed Ben
Bernanke oggi pomeriggio al simposio Fed di Jackson Hole e
possibili riferimenti ad un eventuale nuovo programma di
acquisto bond negli Usa. L'attesa più ansiosa è comunque per la
riunione Bce la prossima settimana,
    "Sul mercato si vede una vendita di Bund, con un secondario
italiano che invece resta stabile. Vediamo quindi un lieve
restringimento dello spread" osserva Alessandro Giansanti di
Ing. "I titoli italiani stanno facendo bene, con effetto scia
delle buone aste di ieri".
     Ieri il Tesoro ha collocato 7,293 miliardi di euro di
titoli di Btp e Ccteu, sfiorando il massimo del range di
offerta, indicato a 7,5 miliardi. Contando anche i collocamenti
di Ctz, Btpei e Bot dei giorni precedenti, il ministero
dell'Economia ha piazzato senza intoppi circa 17 miliardi in
titoli, beneficiando di un deciso calo dei rendimenti
soprattutto sul comparto dei brevi.
    Secondo Giansanti, il Tesoro è stato molto abile nello
sfruttare una finestra di mercato favorevole aperta grazie alle
aspettative d'intervento della Bce.
    "Il mercato d'altra parte aspetta notizie importanti nel
breve termine, dalla riunione della Bce giovedì prossimo a gli
sviluppi della questione spagnola. I titoli spagnoli non stanno
infatti facendo bene. Con il governo centrale che si dovrà far
carico del debito regionale, il mercato iberico è sotto stress"
dice Giansanti. 
    Gli investitori sono avidi di dettagli sulle proposte della
Bce che dovrebbero ridurre il costo del debito di paesi come
Spagna e Italia. 
    Il giorno stesso della riunione della Bce, Madrid torna sul
primario dopo una pausa di un mese. Le prospettive di interventi
Bce hanno aiutato a ridurre i costi di finanziamento per
entrambi i paesi, ma da fine luglio a questa parte sono tornate
in evidenza le disparità fra i due emittenti, con i timori sulla
Spagna, da cui ci si aspetta una richiesta di salvataggio, molto
superiori a quelli sull'Italia.  
   Attorno alle 12,15 il decennale di riferimento spagnolo rende
6,696%, con uno spread Spagna/Germania
 a 533 punti base. 


========================== 12,15 =============================  
 
FUTURES BUND SETT.          143,16   (-0,56)          
FUTURES BTP SETT.           101,52   (-0,10)           
BTP 2 ANNI  (APR 14)    102,314  (+0,010) 2,953%   
BTP 10 ANNI (SET 22)    98,300  (-0,081) 5,808%   
BTP 30 ANNI (SET 40)    84,848  (-0,004) 6,233%  
========================= SPREAD (PB)=========================  
                                             ULTIMA CHIUSURA    
TREASURY/BUND 10 ANNI   28            30
BTP/BUND 2 ANNI          298           301        
BTP/BUND 10 ANNI       444           447    
livelli minimo/massimo              441,7-449,7    439,9-450,0  
BTP/BUND 30 ANNI        409          413        
SPREAD BTP 10/2 ANNI                    285,5        283,0      
  
SPREAD BTP 30/10 ANNI                    42,5         43,5      
============================================================== 
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia