Autostrade, Cda Tem dà mandato su bridge loan da 120 mln, attesa aumento

giovedì 30 agosto 2012 17:15
 

MILANO, 30 agosto (Reuters) - Il Cda di Tangenziale Esterna Spa (57% Tem, 15,5% Impregilo, 7,9% Pizzarotti, 4,1% Coopsette, 4% Cmb, 4% Unieco, 3,2% Cmc e altri soci) ha dato mandato disgiunto (firma singola) a presidente e Ad di sottoscrivere "al più presto" il contratto per l'erogazione di un finanziamento ponte da 120 milioni di euro.

E' quanto si legge in un comunicato della società che deve realizzare (apertura dei cantieri 11 giugno scorso) e gestire in concessione per cinquant'anni la Tangenziale Est Esterna di Milano (32 chilometri di tracciato autostradale, da Agrate Brianza a Melegnano, 38 di arterie ordinarie ex novo, 15 di strade esistenti riqualificate e 30 di nuove piste ciclabili).

Il 2 agosto scorso, Te aveva comunicato aver ottenuto un finanziamento ponte di 120 milioni, erogato da Imi, Bpm e Ubi-Centrobanca ), coinvolte dall'arranger Biis.

Presidente (Raffaello Berardi) e Ad (Antonio Marano), dunque, potranno firmare singolarmente.

Spetterà all'assemblea straordinaria (12-13 settembre prossimi) deliberare l'aumento di capitale pari a 120 milioni di euro (passerà dagli attuali 100 a 220 milioni di euro) che gli istituti di credito hanno inserito nel term sheet relativo al finanziamento ponte.

In quella sede, occorrerà verificare le intenzioni della Provincia di Milano, che, attraverso Serravalle e Asam, controlla oltre il 48% del capitale della controllante Tem. Alle prese con vincoli di bilancio e con la grana Sea, l'ente guidato da Guido Podestà dovrà decidere se sottoscrivere o meno l'aumento.

Il bridge loan ha visto un consigliere votare contro, secondo quanto recita la nota. Una fonte vicina alla materia riferisce che il voto contrario è arrivato dal consigliere espresso da Autostrade per l'Italia.

Biis ha il compito di strutturare, in qualità di arranger, il project da 1,4 miliardi di euro: il Cda ha esteso l'incarico sino a giugno 2013.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia