Passera chiede a parti sociali patto per produttività - stampa

giovedì 30 agosto 2012 08:09
 

ROMA, 30 agosto (Reuters) - L'Italia paga un gap di competitività rispetto agli altri Paesi con i quali compete sul mercato, e per superarlo bisogna incrementare soprattutto la produttività sul lavoro. Per far questo è necessario un patto e un impegno da parte delle forze sociali, sindacati e imprese.

E' la proposta lanciata stamani dalle pagine de La Stampa dal ministro dello Sviluppo Corrado Passera nei giorni in cui l'esecutivo sta lavorando su una serie di provvedimenti che, nelle intenzioni, dovrebbero dare impulso alla crescita.

"Rimane da affrontare il più grave degli svantaggi competitivi: quello relativo alla produttività del lavoro. Più che nelle mani della politica questo fondamentale fattore di competitività e crescita è nelle mani delle parti sociali", spiega Passera lamentando un ritardo accumulato di 10-15 punti in dieci anni rispetto alla media europea.

Secondo il ministro "è una situazione da affrontare tutti insieme con grande urgenza: il rischio di uscire dal mercato in moltissimi settori è molto elevato".

Per fare questo è necessario "un forte patto e un impegno condiviso da imprese e sindacato. Lo Stato può accompagnare questo sforzo con normative e incentivi adeguati" ma "senza confusioni di ruoli né diritti di veto".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia