29 agosto 2012 / 13:57 / 5 anni fa

PUNTO 1- Merkel loda riforme Italia. Monti: mercati cominciano a premiarci

* La Merkel respinge licenza bancaria Esm. Monti: forse in futuro

* Monti: Bce, nella sua indipendenza, implementa Consiglio giugno

* Riforme riconosciute dai mercati: bene aste, spread migliorerà

ROMA, 29 agosto (Reuters) - Le riforme adottate dal governo italiano guidato da Mario Monti porteranno i loro frutti contribuendo a ridurre lo spread tra Btp e Bund: parole di elogio che arrivano al governo tecnico dalla cancelliera Angela Merkel al termine del bilaterale di oggi a Berlino con Monti.

Il professore - che ieri sera ha visto a Bruxelles il presidente della Commissione Ue José Manuel Barroso e che riceverà mercoledì prossimo il presidente francese Frnçois Hollande a palazzo Chigi - dal canto suo si impegna a non abbandonare il cammino del rigore come viatico per la crescita, e sottolinea come anche dai mercati stia arrivando il riconoscimento agli sforzi del suo esecutivo, come mostrano le aste dei titoli di stato di questi ultimi due giorni.

“Le riforme italiane sono impressionanti e porteranno buoni frutti”, ha detto la Merkel secondo la quale “le riforme italiane contribuiranno a ridurre lo spread tra titoli di Stato italiani e tedeschi”.

“Non ci si può fermare quando c‘è qualche parvenza di risultati ma bisogna andare avanti con determinazione. Ieri e oggi ci sono stati riconoscimenti all‘Italia nelle aste dei titoli pubblici”, ha detto Monti prendendo la parola e ricordando che avere i conti in ordine resta pre requisito per rilanciare crescita e competitività.

Ieri si è svolta l‘asta dei Ctz e oggi quella dei Bot con una buona richiesta e rendimenti in netto calo, sui livelli del marzo scorso.

MERKEL: PIU’ CORDINAMENTO NELL‘AFFRONTARE SFIDE FUTURE

La cancelliera tedesca Merkel ha poi escluso che si possa assegnare la licenza bancaria all‘Esm e ha sottolineato che solo grazie a un maggiore coordinamento all‘interno della zona euro si affronteranno le sfide della crisi nei prossimi mesi.

“La licenza bancaria per l‘Esm è contraria alla legislazione europea”, ha detto la cancelliera mentre per Monti la questione va vista “con la prospettiva del mosaico. Certe cose che adesso non sono possibili potrebbero esserlo in altre condizioni”.

“Siamo convinti che il cammino intrapreso sia quello giusto e che sia necessario migliorare la capacità di coordinamento all‘interno della zona euro nei prossimi mesi. Sosterremo il lavoro di Herman Van Rompuy, José Manuel Barroso, Mario Draghi, Jean-Claude Juncker con i nostri suggerimenti e troveremo accordi bilaterali sulle diverse questioni”, ha aggiunto la Merkel fiduciosa che siano a disposizione gli strumenti necessari “per stabilizzare la zona euro”.

Monti è anche intervenuto sul ruolo della Bce nell‘adottare misure che calmierino gli spread, come l‘acquisto di bond di Paesi come Italia e Spagna: “La Bce, nella sua indipendenza, sta lavorando per implementare le decisioni del Consiglio europeo di giugno”.

Sul ruolo della Bce sono state avanzate molte polemiche dalla Bundesbank e all‘interno della coalizione conservatrice che sostiene la Merkel ritenendo che l‘acquisto di bond a sostegno di Paesi con spread alti esuli dal mandato della Banca centrale.

(Francesca Piscioneri)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below