CORRETTO UFFICIALE- Titoli stato Italia, stabili in aprile esteri

venerdì 24 agosto 2012 12:35
 

Banca d'Italia ha rettificato nei giorni scorsi i dati sul possesso di titoli di stato italiani da parte di investitori esteri nel mese di aprile contenuti nel Bollettino statistico dedicato alla Finanza pubblica che era stato pubblicato il 13 agosto. I nuovi dati evidenziano un quadro nettamente diverso da quello delineato nella storia pubblicata il 13 agosto.

MILANO, 24 agosto (Reuters) La Banca d'Italia ha rivisto notevolmente il dato relativo alla detenzione di titoli di stato italiani da parte di investitori esteri nel mese di aprile contenuti nel Bollettino statistico dedicato alla Finanza pubblica, indicando un livello in linea con l'andamento degli ultimi mesi e non il netto calo che era risultato nella prima pubblicazione.

Secondo l'errata corrige della Banca d'Italia pubblicata nei giorni scorsi, ad aprile gli investitori non residenti detenevano titoli di stato italiani per 663,165 miliardi di euro, ben diverso dai 596,8 miliardi di euro contenuti nello stesso bollettino pubblicato il 13 agosto scorso.

Ciò significa che rispetto al mese precedente di marzo - quando l'ammontare dei titoli detenuti da stranieri era pari a 669 miliardi di euro - il calo è di soli 5,8 miliardi invece che di circa 72 miliardi. Inoltre gli investitori esteri hanno incrementato di circa 1 miliardo l'ammontare di debito in generale (che comprende anche asset non trattati sul mercato).

"Il calo che ne risulta [con la revisione] su un ammontare di quasi 600 miliardi è assimilabile a una sostanziale stabilità" osserva Luca Cazzulani, economista di Unicredit, "e soprattutto offre un messaggio molto diverso rispetto a quel calo di circa 72 miliardi che risultava dalla rpima lettura".

L'ammontare totale dello stock di titoli emessi - a breve e lungo termine - nel mese di aprile resta pari a 1634 miliardi, ma ora la percentuale dei titoli in mano a esteri risulta di circa il 34%, stabile rispetto ai mesi precedenti.

Secondo Unicredit, l'ammontare di titoli di stato italiani in mano alla Banca d'Italia - per effetto del programma di acquisto della Bce - è pari a circa il 7%.

Ad aprile il debito totale amministrazioni pubbliche ammontava a 1.949.241 miliardi (dato confermato) dai 1.946 miliardi di marzo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia