Sviluppo, situazione peggio di quanto immaginato - Passera

lunedì 20 agosto 2012 13:10
 

RIMINI, 20 agosto (Reuters) - In questi 20 anni i governi in Italia hanno dilapidato risorse e la situazione ora per poter riprendere la strada dello sviluppo è ancora peggio di quanto uno potesse immaginarsi.

Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera nel corso del suo intervento a un dibattito al Meeting per l'amicizia fra i popoli in corso a Rimini.

"La situazione è ancora un po' peggio di quello che uno può immaginarsi e l'eredità di questi 20 anni [di governi] è pesante e molto, molto deludente", ha detto Passera.

Il ministro ha quindi elencato quanto è stato dilapidato: "Il debito era sceso al 100% del Pil ed è risalito a 120 benché ci siamo divorati una serie di risorse: ci siamo mangiati i proventi dell'euro; ci siamo mangiati i proventi delle privatizzazioni; abbiamo scarificato quasi tutti gli investimenti in conto capitale per fare finta di tenere i conti in ordine nascondendo trend pericolosissimi come fare crescere la spesa primaria".

Passera, riprendendo quanto detto ieri a Rimini dal presidente del Consiglio Mario Monti, ha fatto un passaggio sulla lotta all'evasione fiscale: "100 miliardi di evasione all'anno, in 20 anni sono 2.000 miliardi, un dato pari a quello del nostro debito pubblico, un dato che fa indignare".

"Tutte queste cose ci hanno dato una delle economie che cresce meno al mondo", ha proseguito il ministro ricordando che il vero gap dell'Italia con il resto d'Europa non è lo spread sui titoli di Stato, che può si può recuperare - ha detto -, ma "lo spread sulla produttività, abbiamo accumulato un ritardo di 8 punti sulla media europea. Se non recuperiamo 10 punti di produttività non basterà nemmeno recuperare dal punto di vista finanziario".

(Paolo Biondi)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia