Italia prosegua consolidamento e riforme anche dopo Monti - Rehn

martedì 14 agosto 2012 18:11
 

MILANO, 14 agosto (Reuters) - E' importante che l'Italia continui a percorrere la strada del condolidamento fiscale e delle riforme per migliorare la competitività della sua economia anche dopo la scadenza del mandato dell'esecutivo di Mario Monti.

Lo ha detto il commissario europeo agli Affari economici e monetari in un'intervista al network televisivo Cnbc.

Rispondendo a una domanda sul futuro delle riforme strutturali dopo la scadenza del mandato del governo tecnico guidato di Mario Monti, la prossima primavera, Rehn ha puntualizzato: "Il primo ministro Monti ha intrepreso una serie di azioni significative al fine di rinforzare le riforme strutturali", come la riforma del mercato del lavoro.

"E' importante che l'Italia continui a percorrere la strada del consolidamento fiscale e che allo stesso tempo intraprenda azioni per rafforzare la crescita e le riforme strutturali al fine di migliorare la competitività dell'economia italiana", ha sottolineato Rehn, che è anche vice-presidente della Commisione europea.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia