Titoli Stato Italia, in nuovo calo ad aprile presenza estera

lunedì 13 agosto 2012 17:38
 

MILANO, 13 agosto (Reuters) - L'ammontare di titoli di Stato in mano a investitori stranieri in aprile è sceso ulteriormente, continuando un trend al ribasso iniziato nel giugno 2011 e raggiungendo il minimo dal marzo 2005.

E' quanto emerge dal supplemento al Bollettino statistico dedicato alla Finanza pubblica pubblicato oggi dalla Banca d'Italia.

Ad aprile gli investitori non residenti detenevano titoli di stato italiani per 596,8 miliardi di euro su un totale di titoli emessi di circa 1.634 miliardi, pari quindi a circa il 36,5%.

Si tratta del livello più basso dopo quello registrato nel marzo del 2005 - 587 miliardi - quando lo stock di titoli emessi dallo Stato era pari a 1.266 miliardi.

QUOTA ESTERA, AL NETTO BCE, SCESA SOTTO 30%

L'ufficio studi Unicredit fa notare come, al netto dei titoli di Ztato italiani in mano della Bce in esecuzione del proprio programma di acquisti, pari a circa il 6,7% dello stock, in aprile l'ammontare in mano a investitori stranieri era pari a circa il 29,7% dell'intero stock, in calo da circa il 34% di marzo.

L'ammontare di aprile infatti è in calo rispetto al mese precedente quando era pari a 669 miliardi su uno stock di 1.638 miliardi, cioè il 40,8%, riducendo così la quota degli stranieri di oltre il 4%.

La presenza degli investitori esteri sul debito italiano si sta assottigliando dal giugno dello scorso anno, quando era pari a 827 miliardi. Il valore di aprile segna una riduzione del 27,8%.   Continua...