Bce chiede rispetto raccomandazioni Ue in vista azioni sostegno bond

giovedì 9 agosto 2012 10:00
 

ROMA, 9 agosto (Reuters) - La Banca centrale europea sprona gli Stati dell'eurozona ad applicare con determinazione le raccomandazioni specifiche per ciascuno di essi su conti pubblici e riforme anche in vista della possibile entrata in azione dei fondi salva-Stati e di Francoforte contro la crisi del debito dell'eurozona.

Nel bollettino mensile di agosto, Francoforte ribadisce che i governi devono essere pronti ad attivare il meccanismo di stabilizzazione degli spread "in caso di circostanze eccezionali nei mercati finanziari e di rischi per la stabilità finanziaria".

"L'osservanza degli impegni assunti dai governi e l'assolvimento del ruolo dell'Efsf/Esm rappresentano condizioni necessarie" per le annunciate operazioni non convenzionali che la Bce si prepara a mettere in campo nelle prossime settimane a garanzia del sistema monetario europeo.

La Bce riconosce i progressi significativi ottenuti nel risanamento dei conti pubblici, ma aggiunge che occorre attuare "ulteriori misure incisive e urgenti per promuovere la competitività".

"Nell'area dell'euro il riequilibrio delle finanze pubbliche sta proseguendo nell'anno in corso e, di fatto, riveste importanza cruciale continuare a impegnarsi per ripristinare posizioni di bilancio solide. Nello stesso tempo le riforme strutturali sono altrettanto essenziali del risanamento dei conti pubblici e delle misure a sostegno del settore finanziario", dice Francoforte.

"Riforme nei mercati dei beni e servizi a favore della concorrenza e la creazione di mercati del lavoro efficienti e flessibili rappresentano presupposti per il rientro degli squilibri esistenti e il conseguimento di una crescita vigorosa e durevole. È ora cruciale che gli Stati membri applichino con determinazione le raccomandazioni specifiche per ciascuno di essi".

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia