2 agosto 2012 / 16:54 / 5 anni fa

PUNTO 1 - Monti vede passi avanti da Bce, per ora esclude aiuti

* Italia frena su attivazione calma spread

* Monti esclude con forza che Italia rischi bail out

* Da Draghi passi avanti: Bce vuole agire in proprio (Aggiunge dichiarazioni Monti e contesto)

ROMA, 2 agosto (Reuters) - Mario Monti esclude per ora di chiedere l‘attivazione del meccanismo europeo per frenare l‘allargamento dello spread, che oggi ha nuovamente superato i 500 punti base, e vede nelle parole di oggi di Mario Draghi un‘ulteriore conferma che la Bce si muoverà a difesa dell‘euro, nonostante i mercati abbiano reagito negativamente dopo la conferenza stampa della Bce.

Il presidente del Consiglio italiano ha incontrato a Madrid il primo ministro spagnolo Mariano Rajoy, assieme al quale è tornato a chiedere la rapida implementazione delle decisioni assunte dal Consiglio europeo di fine giugno per far fronte alla crisi della zona euro.

“Non so se il governo chiederà l‘attivazione di questo strumento. Bisognerà prima esaminare bene le modalità e se ci occorre o no”, ha detto Monti dopo che ieri da Helsinki aveva ipotizzato la possibilità che l‘Italia potesse ricorrere al meccanismo di stabilizzazione degli spread qualora le tensioni sui mercati non dovessero attenuarsi.

Monti ha però precisato che l‘acquisto di debito sovrano da parte dei fondi europei Efsf e Esm non è un‘operazione di salvataggio e, di conseguenza, ha seccamente escluso che l‘Italia necessiti di sostegni analoghi a quelli ricevuti da Grecia, Irlanda e Portogallo.

“Confermo che per quanto riguarda l‘Italia, di aiuti grazie al cielo non ce n‘è proprio bisogno. Abbiamo finanze pubbliche tra le più solide in Europa. Bail out o salvataggio, per l‘Italia non si pone proprio il problema”, ha proseguito il presidente del Consiglio ricordando che in base alle stime della Commissione europea l‘Italia è in grado di garantire il pareggio di bilancio strutturale nel 2013.

BCE SENTE NECESSITA’ DI AGIRE IN PROPRIO A DIFESA EURO

Come era prevedibile, buona parte della conferenza si è concentrata sulla conferenza stampa di Draghi a Francoforte, da poco terminata, in cui ha annunciato per le prossime settimane il varo di interventi non convenzionali.

Monti vede nelle parole di Draghi, a cui i mercati hanno reagito in modo negativo facendo impennare di nuovo lo spread, “diversi passi avanti, nessuno indietro”, un intervento di cui rimarca “la sottolineatura che il tema dello spread tocca al cuore la funzionalità della politica monetaria”, cioè il cuore dell‘azione della Bce.

La Bce ha fatto capire che si prepara sì ad avviare un nuovo programma per la sottoscrizione di titoli governativi spagnoli e italiani “sul mercato aperto”, ma solo una volta che gli Stati in difficoltà avranno chiesto l‘intervento di Efsf ed Esm sulla base di precisi “prerequisiti”.

“La Bce sente la necessità di intervenire essa stessa, non solo come agente del fondo europeo ma essa stessa in prima persona in queste operazioni di mercato”, dice Monti aggiungendo che forse i mercati non hanno appieno valutato oggi le frasi di Draghi.

Il presidente del Consiglio ha ripetuto che rispetto a quanto Draghi ha detto a Londra una settimana fa -- l‘euro è “irreversibile” e la Bce è pronta a tutto per garantire la stabilità del sistema -- c‘è un‘assoluta “continuità”.

“In più vedo che questa è una dichiarazione avvenuta al termine del consiglio dei governatori della Bce. Quella di Londra, era un‘autorevolissima dichiarazione personale di Draghi. Il peso mi sembra aumentato per valore”, continua Monti.

(Stefano Bernabei e Giuseppe Fonte)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below