31 luglio 2012 / 14:23 / 5 anni fa

PUNTO 2-Fiat, risultati in linea, titolo -4% su timori Europa

* Gruppo conferma obiettivi per il 2012

* Analisti scontano peggioramento per crisi Europa

* Mercato auto Italia luglio -20% - Marchionne (Aggiunge dichiarazioni Marchionne)

di Stefano Rebaudo

MILANO, 31 luglio (Reuters) - Fiat ha chiuso il secondo trimestre con risultati tutto sommato in linea con le attese di consensus ma il titolo in borsa chiude in netto ribasso a circa -4%.

"Non ci sono grandi novità sui risultati, ma qualcuno comincia a scontare una revisione al ribasso dei target per la debolezza del mercato europeo", dice un analista, ricordando che il titolo era salito del 4% ieri sui dati Chrysler.

Fiat ribadisce gli obiettivi 2012, ripetendo la formula utilizzata nella nota del primo quarto, cioè le attese sono confermate, nonostante "l'assenza di visibilità" sul mercato europeo. Fiat dà generalmente indicazioni sull'andamento dell'anno con i dati del terzo trimestre.

"Quest'anno hanno diffuso i dati del secondo trimestre con qualche giorno di ritardo rispetto all'anno scorso e sono circolate voci di operazioni straordinarie, qualcuno parlava addirittura di Alfa Romeo", dice un altro analista. "Il fatto che non sia arrivato nulla ha probabilmente deluso".

Una nota della società dice che il gruppo ha realizzato un risultato della gestione ordinaria di 717 milioni nell'area Nafta (670 milioni nel primo trimestre), di 238 milioni in America Latina (235 milioni), di 64 milioni in Asia Pacifico (77 milioni), negativa per 138 milioni in Europa, Medio Oriente e Africa (-207 milioni).

I ricavi si attestano a 21,5 miliardi.

Il debito netto industriale a fine giugno è di 5,4 miliardi da 5,8 miliardi di fine marzo. La liquidità disponibile a 22,7 miliardi da 21,4 miliardi.

L'AD Sergio Marchionne, nella conference call con gli analisti, ha detto che il gruppo intende mantenere questi livelli di liquidità anche per il futuro a causa delle incertezze in Europa.

COLLOQUI PER IPO CHRYSLER IN 2013

L'utile netto è pari a 358 milioni, il pretasse a 532.

I dati del trimestre non sono confrontabili con quelli dello stesso periodo dell'anno precedente, perché Chrysler non era ancora consolidata nel bilancio di gruppo.

Nel trimestre precedente ha realizzato ricavi a 20,2 miliardi e risultato della gestione ordinaria a 866 milioni.

Secondo le stime di consensus raccolte da Fiat, le attese del mercato erano per un risultato della gestione ordinaria di gruppo a 965 milioni, di cui 870 milioni per Chrysler, 95 milioni per Ferrari e Maserati.

L'utile netto era previsto a 370 milioni, e il debito netto industriale a 5,775 miliardi.

Marchionne ha detto che a luglio il mercato dell'auto italiano ha visto un ribasso del 20%.

"Il mercato europeo continua a evidenziare segni di debolezza ed è improbabile recuperi nel corso dell'anno", ha aggiunto. "Siamo in fase di revisione delle previsioni 2012, dovremo avere le idee più chiare alla fine del terzo trimestre".

In Brasile si è registrato un forte rialzo grazie alle misure del governo per rilanciare la domanda e Fiat "conferma le previsioni per il 2012 e ilo 2013", ha aggiunto. L'area Nafta si muove "in linea con le attese".

Marchionne è tornato a parlare della quotazione a Wall Street della controllata Chrysler da realizzare nel 2013.

"Chrysler ha in corso colloqui con Veba per una possibile quotazione a Wall Street nel 2013", ha detto il top manager garantendo che "non sarà un evento del 2012".

Veba, fondo sanitario dei lavoratori Chrysler, deterrà il 38% circa del capitale della società, dopo che saranno completate le operazioni per l'acquisto del 3,3% già annunciato.

L'AD ha ribadito che Fiat non avrà accesso alla liquidità di Chrysler. Prevede inoltre per il gruppo Usa un aumento a due cifre delle vendite di auto a luglio.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below