Spending review, con digitalizzazione Pa risparmi 30 mld in 4 anni-Parisi

lunedì 30 luglio 2012 13:07
 

ROMA, 30 luglio (Reuters) - Circa 7,5 miliardi di risparmi all'anno si potrebbero realizzare con la digitalizzazione dei servizi della Pubblica amministrazione.

Lo dice, in una nota dedicata alla spending review, il direttore generale di Confindustria Digitale, Stefano Parisi.

La riduzione dei costi dell'amministrazione pubblica, spiega l'ex Ad di Fastweb, "non si ottiene con il massimo ribasso, ma procedendo alla digitalizzazione 'end to end' dei servizi, alla razionalizzazione e interoperabilità delle banche dati fino all'erogazione dei servizi al cittadino e alle imprese via web".

Questo processo permette "di ridurre gli sprechi e le inefficienze in modo strutturale che possono essere di almeno due punti di Pil, pari ad oltre 30 miliardi di euro in quattro anni".

"Per raggiungere questi obiettivi è necessario un quadro normativo trasparente che porti alla qualificazione della domanda pubblica, basato sulla logica di valutazione economica dei costi/benefici e non certo su meccanismi di massimo ribasso o di discriminazioni normative che penalizzano la competitività e la vivacità del mercato dell'innovazione tecnologica, mentre tendono a perpetuare una domanda pubblica opaca e squalificata", ha detto Parisi.

(Alberto Sisto)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia