Treasuries, rendimenti in rialzo dopo dato Pil, aste

venerdì 27 luglio 2012 16:09
 

NEW YORK, 27 luglio (Reuters) - I rendimenti sui Treasuries Usa hanno toccato i massimi della settimana dopo che i dati sul Pil americano hanno mostrato un rallentamento della crescita nel secondo trimestre, in linea con le attese, e dopo che gli investitori che hanno fatto il pieno di 99 miliardi di dollari di nuovi titoli nelle aste dei giorni scorsi.

I dati del dipartimento del Commercio hanno mostrato nel secondo trimestre un incremento del Pil dell'1,5% su base annua, il tasso di crescita più debole dal terzo trimestre del 2011.

I Treasuries, considerati un bene rifugio, hanno tuttavia accentuato le perdite dopo il dato, dal momento che non è stato così basso come molti temevano, probabilmente non abbastanza per spingere la Fed a lanciare nuove misure di stimolo.

"I dati sono stati un po' meglio di quello che alcuni temevano. Penso che certe persone temessero che potesse essere sotto l'1%", spiega Charles Comiskey, responsabile del trading sui Treasuries di Bank of Nova Scotia a New York.

Un'ulteriore spinta ai rendimenti dei titoli di stato Usa è arrivata dal dato sulla fiducia dei consumatori statunitensi.

Attorno alle 16,00 italiane, il benchmark decennale perde 18/32, con un rendimento dell'1,5%; il trentennale cede l'1*15/32, con un rendimento del 2,569%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia