PUNTO 1-Sicilia ritarda pagamento stipendi deputati per tensioni di cassa

mercoledì 25 luglio 2012 17:10
 

* Assessore Economia Armao parla di ritardo di "qualche giorno"

* Armao nega rischio default

* Palermo aspetta trasferimento fondi da Roma

* Monti ha chiesto in cambio piano rientro vincolante (Aggiunge altre dichiarazioni, contesto)

di Giselda Vagnoni

ROMA, 25 luglio (Reuters) - Per problemi di liquidità la Sicilia ritarderà il pagamento degli stipendi dei deputati regionali e delle liquidazioni dei dipendenti andati in pensione in attesa che lo Stato le trasferisca i circa 740 milioni di fondi promessi, rende noto l'assessore all'Economia Gaetano Armao.

"Si tratta di un ritardo di qualche giorno causato dalla forte tensione sulla cassa dovuta alle anticipazioni che la Regione ha dovuto fare per i ritardi nei trasferimenti statali", ha detto Armao a Reuters.

Ma Roma "accrediterà presto i 400 milioni dei fondi Fas (per le aree sottoutilizzate), i 240 milioni promessi ieri per la Sanità e altri 100 milioni e in più scorre il gettito ordinario fiscale".

Insieme al governatore Raffaele Lombardo, Armao è stato ricevuto ieri dal presidente del Consiglio Mario Monti preoccupato per un possibile rischio default dell'isola.   Continua...