Pop Milano, ok a proposta conciliazione convertendo

martedì 24 luglio 2012 19:26
 

MILANO, 24 luglio (Reuters) - Il Cdg di Pop Milano ha approvato una proposta di protocollo di conciliazione per le controversie legate al convertendo da 400 milioni di euro, dando mandato all'Ad, Piero Montani, per la determinazione degli ultimi aspetti e quindi della sottoscrizione.

E' quanto si legge in una nota dell'istituto spiegando che l'onere economcio che deriverà dalle procedure di conciliazione è stimato "sostanzialmente in linea con quanto già accantonato nel bilancio al 31 dicembre 2011", pari a 40 milioni di euro circa.

La proposta di protocollo di conciliazione è stata elaborata dopo i numeri incontri svolti dalla banca con le associazioni dei consumatori che avevano denunciato i danni subiti dai risparmiatori per la conversione del bond Bpm 2009/2013, in seguito alla sua conversione anticipata, avvenuta a fine 2011.

"La banca, d'intesa con le associazioni firmatarie, fornirà tutte le informazioni sulle modalità e termini di adesione alla procedura e si attiverà per consentire la più ampia partecipazione anche da parte di altre associazioni", si legge nella nota.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia