Acea, 200 mln in meno per stop Consiglio Stato a cessione-Alemanno

martedì 24 luglio 2012 19:09
 

ROMA, 24 luglio (Reuters) - La decisione del Consiglio di Stato che oggi ha accolto il ricorso contro la delibera per vendere il 21% di Acea significa che Roma Capitale ha 200 milioni in meno per investimenti e non potrà contare su altri 20 milioni di risparmi da spesa corrente.

"Una realtà che bloccherà la nostra città", ha detto Alemanno parlando in video dal suo blog su Internet.

"Questa ordinanza vuol dire che Roma Capitale non ha più a disposizione 200 milioni circa di investimenti per la città e 20 milioni per la spesa corrente", legati anche ai risparmi fiscali per la prevista creazione di una holding delle partecipate non quotate del Comune.

Alemanno, che guida il Comune che controlla il 51% di Acea, ha accusato l'opposizione di fare ostruzionismo "che blocca la città da due mesi e presenta 160 mila emendamenti", ma ha detto che intende andare avanti.

"La cultura del no non deve vincere, noi andremo avanti, si illudono coloro che pensano con i giochi di palazzo di blocare la nostra amministrazione", ha detto Alemanno.

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia