PUNTO 1 - Tesoro, su nuovo Btp 3 anni da stranieri 54% domanda

martedì 17 luglio 2012 17:39
 

* Cannata: normale partecipazione banche italiane in asta

* Tesoro si dice ricco di liquidità, entrate vanno bene

* Spread sopra quota 480 punti base (Aggiunge altre dichiarazioni Cannata e contesto)

ROMA, 17 luglio (Reuters) - L'Italia non ha difficoltà a finanziarsi sul mercato tanto che, per il nuovo Btp a 3 anni collocato in asta venerdì 13 luglio, gli investitori esteri hanno garantito il 54% della domanda complessiva.

Il ministero dell'Economia cerca di fugare qualsiasi dubbio sulla sostenibilità del quarto debito pubblico al mondo per valore assoluto, mentre lo spread tra il rendimento dei titoli di Stato italiani e tedeschi sulla scadenza a dieci anni continua a oscillare vicino ai 500 punti base.

"Di solito non rileviamo i dati sulla composizione della domanda ma ho letto articoli di stampa con ricostruzioni non vere e per questo abbiamo fatto un'indagine. Venerdì c'è stata una consistente domanda da parte degli investitori stranieri. Il 54% della domanda era estera e il 46% era domestica", spiega il direttore generale del Tesoro per il debito pubblico, Maria Cannata, in un incontro con i cronisti a Via XX settembre.

L'Italia ha collocato 3,5 miliardi di nuovi Btp con scadenza 15 luglio 2015, il massimo della forchetta in offerta e a fronte di una domanda superiore ai 6 miliardi. Ulteriore elemento di soddisfazione per il Tesoro, l'asta si è tenuta poche ore dopo che Moody's aveva annunciato di aver declassato il ranting sul debito italiano di due gradini o notch.

"Proprio a causa della domanda molto vivace e ben diversificata, il tasso è risultato di 14 punti base inferiore al tasso sul mercato secondario", ha aggiunto la responsabile del debito pubblico.

  Continua...