CORRETTO-Napoli, danno erariale a casse Comune, sequestrati beni per 6 mln-fonte

martedì 17 luglio 2012 18:59
 

(Rettifica coinvolgimento di assessore Riccardo Realfonso)

NAPOLI, 17 luglio (Reuters) - In un'indagine per danno erariale alle casse del Comune di Napoli, per una serie di affitti di immobili pagati pur senza essere utilizzati, la Guardia di Finanza ha sequestrato beni per 6 milioni di euro ad ex amministratori locali.

Lo riferisce una fonte della Finanza.

La chiusura delle indagini ha portato la procura regionale della Corte dei conti della Campania a contestare, per condotta gravemente negligente, un danno erariale complessivo di 5 milioni e 850.000 euro, ha detto la fonte.

Contrariamente a quanto riferito in un primo tempo dalla fonte, nella lista delle persone destinatarie del provvedimento non c'è l'attuale assessore al bilancio del comune di Napoli, Riccardo Realfonso - che ha ricoperto per un periodo lo stesso incarico nella giunta di Rosa Russo Iervolino.

"Realfonso non è coinvolto e non gli è stato recapitato alcun provvedimento", ha chiarito un'altra fonte della Finanza a conoscenza del provvedimento.

Sono invece coinvolti otto ex assessori e 11 ex dirigenti comunali.

Alle stesse persone è stato anche notificato il sequestro conservativo di 17 immobili e 15 conti correnti, ha riferito la fonte.

L'indagine era partita per chiarire le circostanze dell'affitto di un immobile adibito a sede di circoscrizione comunale e non utilizzato dal 2006. Il Comune di Napoli ha comunque continuato a pagare il canone di locazione senza trarne alcuna utilità, e l'immobile, incustodito, ha subito diverse occupazioni abusive che hanno causato ingenti danni, con i conseguenti costi di risanamento a carico delle casse comunali.   Continua...