SINTESI-Italia, critiche a downgrade Moody's, mercato tiene

venerdì 13 luglio 2012 17:46
 

* Commissione Ue esprime dubbi su tempistica downgrade

* Italia colloca in asta tutti Btp offerti, tasso Btp 3 anni cala

* Moody's cita rischio politico su riforme dopo governo Monti

MILANO, 13 luglio (Reuters) - La mossa a sorpresa di Moody's, che ha tagliato il rating sovrano dell'Italia portandolo a due gradini dalla soglia di 'junk', ha provocato una reazione contenuta nei mercati, innescando, però, una lunga serie di reazioni politiche e istituzionali, culminate con quella della Commissione europea.

Non è passata inosservata la concomitanza del downgrade con le aste italiane di metà mese, in agenda questa mattina per un ammontare complessivo di 5,25 milardi di euro.

"Non abbiamo considerazioni da fare sul contenuto, ma possiamo legittimamente e seriamente interrogarci se il timing sia stato appropriato o meno" ha affermato un portavoce del commissario Ue agli Affari economici Olli Rehn.

Il downgrade di due notch, che ha portato il merito di credito a 'Baa2', con outlook confermato negativo, non ha inficiato l'asta.

Tesoro italiano è riuscito a collocare tutti i Btp in offerta e, tra questi, il nuovo benchmark a tre anni ha registrato un rendimento in flessione a 4,65% da 5,30% della precedente asta.

"Sarebbe stata un'asta abbastanza complicata anche senza il downgrade, cosa che fa sembrare il risultato ancora più sorprendente. Le banche nazionali continuano a fare la parte del leone nelle aste italiane", ha commentato Nicholas Spiro della Spiro Sovereign Strategy.   Continua...