Lavoro, riammessi emendamenti ma salta rinvio Aspi

giovedì 12 luglio 2012 18:21
 

ROMA, 12 luglio (Reuters) - Il nuovo sistema di ammortizzatori sociali Aspi entrerà in vigore dal prossimo anno, come previsto dalla riforma del mercato del lavoro, e non dal 2014 come chiesto da un emendamento caldeggiato dal Pd e contenuto in un pacchetto di dieci modifiche richieste al governo dai partiti di maggioranza. Gli altri emendamenti sono invece stati riammessi, dopo essere stati respinti ieri.

Per le partite Iva è introdotta la base di calcolo su due anni, invece che su uno, del reddito proveniente per gran parte da un solo committente (80%) per stabilire che si tratti di una collaborazione autentica.

Prevista inoltre una riduzione dei tempi di pausa tra un contratto a termine e un altro per i lavori stagionali, e la possibilità di richiamare i cassintegrati per lavori occasionali. Si tratta di una prestazione che sarà retribuita con voucher.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia