Eurogruppo conferma scelte summit su Esm, ok fondi a Spagna

martedì 10 luglio 2012 07:30
 

* Accordo politico su taglia-spread riconfermato

* Nessuna sorpresa per aumento potenza di fuoco Esm

* Spagna sigla bozza accordo per aiuti a banche, 30 mld a luglio

* Juncker rimarrà alla guida di Eurogruppo almeno fino a fine 2012

di Francesca Landini

BRUXELLES, 10 luglio (Reuters) - I ministri delle Finanze della zona euro hanno riaffermato nella prima mattina di stamane l'intesa politica del summit di fine giugno sull'uso del fondo del fondo salvastati per acquistare bond sovrani e hanno firmato una bozza di accordo per sostenere la ricapitalizzazione delle banche spagnole, con una prima tranche di aiuti intorno a 30 miliardi pronta entro fine mese.

Da ultimo è stato prorogato il mandato di presidente dei ministri finanziari dell'euro al lussemburghese Jean-Claude Juncker, mentre Yves Mersch è stato indicato per la Bce.

Dopo una riunione di nove ore il comunicato emesso dall'Eurogruppo ha ripreso la dichiarazione dei leader sull'utilizzo "flessibile ed efficente" dei fondi salvastati per assicurare la stabilità finanziaria della zona euro venendo in soccorso in particolare dei paesi che rispettano già le raccomandazioni della sorveglianza di bilancio europea.

Questa conferma prima di tutto, dopo i dubbi istillati dai paesi nordici che, dopo aver siglato l'accordo al summit, si erano detti contrari ad attivare i fondi salvastati per acquistare titoli sul mercato secondario. Le divergenze tra i diversi paesi dell'euro nei giorni scorsi avevano fatto risalire gli spread sui rendimenti di Spagna e Italia dopo un calo dei differenziali subito dopo il summit di fine giugno.   Continua...