PUNTO 2-Presidente Confindustria ritira critiche a Monti dopo polemiche

lunedì 9 luglio 2012 18:30
 

* Squinzi "dispiaciuto": mie frasi "decontestualizzate"

* Monti ha accusato Squinzi di far aumentare lo spread

* Squinzi censurato da Montezemolo e Cicchitto

* Polemiche alimentate anche da incertezze su post-elezioni 2013 (Riscrive titolo e lead dopo dichiarazioni Squinzi)

di Giselda Vagnoni

ROMA, 9 luglio (Reuters) - Dopo aver sollevato un polverone per le sue dichiarazioni critiche nei confronti del governo, il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi ha ritirato oggi ogni commento negativo sulla revisione della spesa pubblica varata da Mario Monti.

"Le polemiche non me le aspettavo soprattutto perchè sono basate su frasi decontestualizzate... Mi spiace perché noi abbiamo apprezzato quanto proposto dal governo e io ho detto che è un primo passo nella direzione giusta", ha detto il capo degli industriali a Lucca.

Squinzi è stato eletto presidente di Confindustria in primavera con l'appoggio dell'ex capo del governo e tycoon Silvio Berlusconi e con un voto mai così diviso nella storia dell'associazione.

Dopo aver definito la riforma del lavoro "una boiata", il patron della Mapei, 69 anni, ha detto nel fine settimana che la revisione della spesa pubblica avviata dal governo rischia di provocare una "macelleria sociale", sollevando un coro di proteste mentre l'Italia è impegnata a riconquistare la fiducia dei mercati.   Continua...