PUNTO 3-Calma-spread, Italia serena su rispetto conclusioni Consiglio Ue

giovedì 5 luglio 2012 16:46
 

* Monti: decisioni leader Ue non cambiano il giorno dopo

* Terzi non vede problemi da Olanda e Finlandia

* Rehn: decisione su scudo all'unanimità a meno di emergenze

* Helsinki ribadisce no ad acquisti bond su secondario di Esm (Riscrive dopo dichiarazioni Monti alla Camera)

di Giselda Vagnoni

ROMA, 5 luglio (Reuters) - Le insofferenze mostrate da Olanda e Finlandia nei confronti del nascente meccanismo di stabilizzazione degli spread sui bond della zona euro non bloccheranno la formalizzazione dell'intesa raggiunta la settimana scorsa dai leader europei a Bruxelles.

Lo ha detto nel pomeriggio alla Camera Mario Monti che ieri ha incontrato a Roma la cancelliera tedesca Angela Merkel, primo finanziatore della zona euro.

"Si è detto molto sul fatto che restano delle incertezze" sull'applicazione dell'accordo, ha detto l'ex commissario europeo.

"Possiamo essere sereni : le decisioni del Consiglio Ue non cambiano il giorno dopo o dopo 3 giorni, non sono qualcosa che rischia di arrivare al porto come uno scheletro", Ha aggiunto Monti.   Continua...