Sisma, Monti istituisce fondo, 95% risorse 2012 a Emilia Romagna

giovedì 5 luglio 2012 15:06
 

ROMA, 5 luglio (Reuters) - Il presidente del Consiglio, Mario Monti, ha approvato il decreto che istituisce il Fondo per la ricostruzione delle aree terremotate colpite dal sisma dello scorso 20 e 29 maggio, destinando il 95% delle risorse stanziate nel 2012 all'Emilia-Romagna, il 4% alla Lombardia e l'1% al Veneto.

Una nota di Palazzo Chigi spiega che, per quanto riguarda gli anni successivi, la ripartizione sarà rideterminata dopo la definitiva valutazione dei danni.

Il decreto riconosce "ai proprietari degli immobili in cui era presente l'abitazione principale un contributo per la ricostruzione o ristrutturazione fino all'80% del costo sostenuto e riconosciuto per effettuare i lavori".

Analogo contributo si vedranno riconoscere i titolari di attività produttive per ricostruire gli immobili destinati ad uso produttivo.

"I contributi saranno erogati per un periodo di quattro anni dal momento del riconoscimento del contributo stesso. Il fondo verrà alimentato dalle risorse derivanti dall'aumento delle accise, per un limite di 500 milioni di euro; dal Fondo di Solidarietà dell'Unione Europea; dalle somme derivanti dalla riduzione dei contributi pubblici in favore dei partiti e dei movimenti politici".

Inoltre, aggiunge Palazzo Chigi, "per il 2013 e 2014 il fondo sarà alimentato per un miliardo di euro l'anno per complessivi 2 miliardi attraverso la riduzione delle principali voci della pubblica amministrazione".

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia