Bce mette limite a uso bond banche garantiti da stato come collaterali

martedì 3 luglio 2012 19:31
 

FRANCOFORTE, 3 luglio (Reuters) - La Banca centrale europea reagisce alle crescenti preoccupazioni sui rischi per il proprio bilancio patrimoniale ponendo un limite all'ammontare di titoli bancari con garanzia statale che gli istituti di credito possono usare come collaterali nelle operazioni di prestito della Bce.

Le banche di paesi della zona euro in crisi, come la Grecia, hanno aumentato i prestiti a tassi molto bassi presso la Bce, usando i propri bond per i quali garantiscono i rispettivi governi, affinché siano eleggibili per la Bce.

Le cifre in questione potrebbero superare i 100 miliardi di euro, il che preoccupa la Bce per il timore di grosse perdite qualora la Grecia o altri Paesi siano costretti a uscire dall'euro.

I titoli bancari che hanno come garanzia titoli di Stato non possono essere usati come collaterali nelle operazioni di rifinanziamento alla Bce "in eccedenza del valore nominale delle obbligazioni già sottoscritte", si legge in un documento pubblicato oggi dall'Eurotower.

Le nuove regole saranno immediatamente operative salvo circostanze eccezionali per le quali servirà una preventiva autorizzazione del consiglio direttivo della Bce.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia