Zona euro trova accordo su sostegno bond. I commenti politici

venerdì 29 giugno 2012 11:55
 

ROMA, 29 giugno (Reuters) - All'alba i leader dell'Eurozona hanno trovato un accordo sul meccanismo per contrastare l'eccessivo divario tra i rendimenti dei titoli di stato dei paesi di Eurolandia.

Il meccanismo verrà attivato su richiesta dei paesi che lo riterranno opportuno, ma non implicherà nuove condizioni oltre a quelle stabilite dal Patto di stabilità e crescita rafforzato, e la sua attivazione non sarà monitorata dalle istituzioni europee come nel caso dei programmi di aiuto per i paesi in bancarotta.

Di seguito i commenti di alcuni politici:

ENRICO LETTA (PD):

"E' davvero un gran risultato, per prima cosa inatteso. In secondo luogo penso che Monti puntasse fin dall'inizio ad avere un approccio duro al summit rifiutando le mezze misure. Si è trattato di un vertice decisivo, era necessario ottenere un risultato e lo abbiamo fatto".

"La cosa principale dal mio punto di vista è stata la sua capacità di avere un approccio deciso non lasciando spazio per dire 'vediamo come andrà' oppure 'possiamo decidere in una fase successiva'. Penso che ciò abbia dimostrato che l'unico in Europa che possa convincere Angela Merkel sia Mario Monti".

Alla domanda di Reuters se il risultato in Europa calmerà le tensioni interne, Letta ha risposto "certamente, ma la cosa principale è dare una risposta sulla legge elettorale. E' il contributo principale che i partiti politici possano dare. Penso che dopo il miracolo di Bruxelles possiamo fare il miracolo di una nuova legge elettorale".

ANTONIO TAJANI (VICE PRESIDENTE COMMISSIONE UE):   Continua...