Btp chiudono vicino a massimi seduta dopo aste, spread a 468 pb

giovedì 28 giugno 2012 17:51
 

MILANO, 27 giugno (Reuters) - Il mercato obbligazionario
italiano, in giornata di aste sui 5 e 10 anni, chiude vicino ai
massimi di seduta, confermando la buona ripresa della parte a
breve della curva rispetto a ieri, con solo la parte a
lunghissimo in territorio negativo. 
    Secondo i dealer in un pomeriggio interlocutorio gli scambi
sono stati sottili e senza una direzione precisa. Una situazione
che si aspettano vedere anche nella giornata di domani su cui
dominerà l'attesa della conclusione del summit Ue. 
     In chiusura su piattaforma Tradeweb, lo spread di
rendimento tra Btp e Bund decennali è in area 
468 punti base dopo aver toccato un massimo stamane a 479,5 pb,
dalla chiusura ieri di 464 pb.
    Il rendimento sul decennale italiano quota
6,19% poco sotto il 6,21% della precedente chiusura. 
    
    MERCATO PESSIMISTA CIRCA ESITO SUMMIT  
    La maggior parte del mercato non si aspetta che dal summit
escano decisioni sconvolgenti. 
    "Non mi aspetto che venga presa alcuna decisione forte al
summit europeo di questi due giorni", spiega Luca Jellinek di
Credit Agricole.
    I capi di Stato e di governo dell'Unione europea, hanno
detto oggi funzionari Ue all'paretura dei lavori, dovrebbero
discutere della possibilità che i fondi salva-Stati della zona
euro intervengano sul mercato primario per alleviare la
pressione sui rendimenti dei governativi italiani e
spagnoli.
    Il premier Mario Monti si è detto disposto a continaure la
trattativa fino a domenica sera per poter offrire all'apertura
dei mercati lunedì qualche provvedimento. Ma il mercato è
pessimista, vista la chiusura della Germania verso qualsiasi
passo immediato verso la condivisione del debito e misure che
allentino la tensione sui debiti di Roma e Madrid. 
    "Se, come mi aspetto, apriremo lunedì con un nulla di fatto,
il mercato, che lo ha già in parte scontato, scenderà però
ancora progressivamente" dice un dealer. 
    Non solo. Se Monti non riuscirà ad imporsi, ciò potrebbe
anche portare a problemi politici interni in Italia, con
conseguente pressione sullo spread.
    "Se invece il mercato si sta sbagliando e verranno presi
provvedimenti e Monti riuscirà a imporre la sua linea, allora
ovviamente il mercato si girerà nettamente al rialzo" dice un
altro. "E' una probabilità residua, ma bisogna tenerne conto".
 
    CHIUSA TORNATA ASTA FINE MESE CON CONFERMA FORTE INTERESSE 
    Nel pomeriggio il Tesoro ha chiuso definitivamente con
l'ultima delle tre sedute d'asta di fine mese - certamente
cadute in un contesto generale molto pesante - collocando altri
2,2 miliardi in occasione delle riaperture di oggi pomeriggio,
riservate agli specialisti, sui Bot e Btp in asta
rispettivamente ieri e oggi. 
    Il Tesoro in settimana ha collocato titoli con scadenze dal
brevissimo ai 10 anni, che hanno mostrato tutti due elementi in
comune: rendimenti che sono risaliti, su tutta la curva, sui
livelli del dicembre scorso, quando il governo Monti aveva
iniziato a muovere i primi passi, e un appetito degli
investitori per i titoli italiani che è rimasto forte.
    Quanto ai livelli dei rendimenti, certamente alti, restano
comunque all'interno del radar del Tesoro. 
    "A questi livelli di tassi (brevi e lunghi) la spesa per
interessi secondo i nostri calcoli è pari a 83 miliardi l'anno,
coerente con la previsione del Def, pari a 84,2 miliardi" dice
Chiara Manenti, strategisty di Intesa Sanpaolo che calcola
inoltre che con le aste di oggi si sia raggiunto il 57% del
funding a medio lungo per l'intero anno. 
    Il Tesoro ha collocato stamane Btp a 5 e 10 anni per
complessivi 5,423 mld su un range di offerta di 3,75-5,5 mld
. A questi si aggiungono i Bot semestrali
collocati per 9 miliardi e i Ctz e i BTPei collocati per 3,907
miliardi complessivi.  
    Il Btp giugno 2017, collocato stamane in asta al prezzo (al
netto della commissione) di 95,43, stasera quota in rialzo a
95,749. 
   Il benchmark decennale settembre 2022, quota stasera un
prezzo di 95,530, anch'esso in rialzo rispetto al prezzo d'asta
(al netto della commissione) di 95,11. 
    
========================== 17,30 =============================  
FUTURES BUND GIUGNO       141,75   (+0,64)           
FUTURES BTP GIUGNO         97,63   (-0,06)             
BTP 2 ANNI  (APR 14)   99,464  (+0,463) 4,585%     
 
BTP 10 ANNI (SET 22)  95,517  (+0,171) 6,189%     
 
BTP 30 ANNI (SET 40)  81,714  (-0,160) 6,511%     
 
            
========================= SPREAD (PB)========================= 
                                              ULTIMA CHIUSURA   
 
TREASURY/BUND 10 ANNI   7          6,1      
BTP/BUND 2 ANNI         449         472      
BTP/BUND 10 ANNI      468         464   
 livelli minimo/massimo           463,9-479,5  455,3-470,4 
BTP/BUND 30 ANNI      426         421      
SPREAD BTP 10/2 ANNI                  160,4       137,7   
SPREAD BTP 30/10 ANNI                  32,2        28,3  
==============================================================
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia